Archivio Tag: don michele mosa

La Sacra Scrittura di domenica 19 novembre

Il commento di don Michele Mosa. «Signore, so che sei un uomo duro… Ho avuto paura e sono andato a nascondere il tuo talento»

È possibile leggere questa parabola senza rimanere intrappolati nella logica “lombardo-milanese”? Cioè è possibile sfuggire da una lettura efficientista, utilitarista – forse capitalista – delle parole di Gesù? Talenti da far fruttificare significa solo ed esclusivamente calcolo del prodotto finale? A prima vista sembrerebbe di sì e lo dice bene il terzo servo: «mieti dove non hai seminato e raccogli dove non hai sparso». Immaginate … Continua a leggere La Sacra Scrittura di domenica 19 novembre »

La Sacra Scrittura di domenica 12 novembre

Il commento di don Michele Mosa. "Perchè lo sposo tardava"

Questione di tempo. Sei in stazione e il treno non arriva mai: è sempre in ritardo. Sei intrappolato nel traffico e il tempo passa troppo veloce: quando arrivi in stazione il treno è partito. Lo sposo tardava: pensiero delle spose. Chissà cosa era successo allo sposo? Ci aveva ripensato? Aveva avuto un contrattempo, un banale contrattempo? Forse c’era traffico, forse aveva dimenticato a casa il … Continua a leggere La Sacra Scrittura di domenica 12 novembre »

La Sacra Scrittura di domenica 5 novembre

Il commento di don Michele Mosa. «Uno solo è il vostro Maestro e voi siete tutti fratelli»

E che Maestro, mi viene da dire. Il suo insegnamento lascia senza parole: «erano stupiti del suo insegnamento, perché insegnava loro come uno che ha autorità e non come gli scribi»; apre strade mai percorse, e forse neppure immaginate, anzi immaginabili. (…) Gesù: Maestro che apre orizzonti, allevia fatiche e stanchezze e noi? Noi, presunti discepoli di questo Maestro, apriamo o soffochiamo? Portiamo aria nuova … Continua a leggere La Sacra Scrittura di domenica 5 novembre »

La Sacra Scrittura di domenica 29 ottobre

Il commento di don Michele Mosa. «Gesù aveva chiuso la bocca ai sadducei»

Lo so che ad attirare l’attenzione dell’ascoltatore – il Vangelo va ascoltato non solo letto – è il comandamento dell’amore, quell’amerai con tutto, cioè senza esitazione e con entusiasmo Dio e il prossimo, lo so perché è successo anche a me. Poi però rileggendo queste poche righe e provando a collocare il dialogo fra il dottore della Legge e Gesù nel suo contesto non emerge … Continua a leggere La Sacra Scrittura di domenica 29 ottobre »

La Sacra Scrittura di domenica 22 ottobre

Il commento di don Michele Mosa. «Rendete dunque a Cesare quello che è di Cesare e a Dio quello che è di Dio»

Facile leggere queste parole di Gesù come la separazione fra Stato e Chiesa, fra politica e religione. Facile trasportare queste parole nel nostro tempo – in realtà saremmo indietro di due secoli – e sostituirle con quelle del conte di Cavour: “Libera Chiesa in libero Stato”. Dove la preoccupazione fondamentale è che la Chiesa non interferisca con lo Stato: religione e politica sono su due … Continua a leggere La Sacra Scrittura di domenica 22 ottobre »

La Sacra Scrittura di domenica 15 ottobre

Il commento di don Michele Mosa. «E la sala delle nozze si riempì di commensali»

La vita non è solo lavoro. Ricerca del lavoro. Attesa del lavoro. Espulso dal mondo del lavoro. Tempo libero (dal lavoro). No, vita non è sinonimo di lavoro. Alla faccia dei marxisti e dei padroni. Dei sindacalisti e degli economisti. C’è altro, molto altro nella vita. Operai nella vigna – del Signore o del mondo poco importa – va bene ma il regno di cieli … Continua a leggere La Sacra Scrittura di domenica 15 ottobre »

La Sacra Scrittura di domenica 8 ottobre

Il commento di don Michele Mosa. «Costui è l’erede. Su, uccidiamolo e avremo noi la sua eredità!»

Chi vince? Da piccoli ci insegnano che vince sempre il bene, alla fine; da grandi scopriamo che non è (quasi mai) così e se il bene vince è molto alla fine, anzi è dopo la fine. Se credi in Dio. Vince il più forte, fisicamente o economicamente. Vince il più potente che è sempre prepotente. A questa logica – stando almeno alla parabola, senza il … Continua a leggere La Sacra Scrittura di domenica 8 ottobre »

La Sacra Scrittura di domenica 1 ottobre

Il commento di don Michele Mosa. «In verità io vi dico: i pubblicani e le prostitute vi passano avanti nel regno di Dio»

Triste destino, quello dei pubblicani e delle prostitute: da uomini e donne sono diventati modelli negativi di una moralità scaduta ormai a moralismo, di una religiosità scivolata nel formalismo e nell’apparenza, nel predicare bene ma razzolare male, nel puntare il dito sulle difficoltà altrui dimenticando la trave che ci impedisce di vedere. Prostitute e pubblicani sono vittime di una sacralità che ha fatto dei cosiddetti … Continua a leggere La Sacra Scrittura di domenica 1 ottobre »

La Sacra Scrittura di domenica 24 settembre

Il commento di don Michele Mosa. «Tu sei invidioso perché io sono buono?»

Sapienza dello scriba ormai discepoli del Regno: come lui stesso aveva detto, dal tesoro estrae cose nuove e cose antiche. Di vigna e di lavoratori, di padroni “ingiusti” e di operai “sindacalizzati” leggiamo anche nel Talmud di Gerusalemme: «Un re assoldò un gran numero di operai. Due ore dopo l’inizio del lavoro, venne a visitare gli operai. Vide che uno degli operai si distingueva sopra … Continua a leggere La Sacra Scrittura di domenica 24 settembre »

La Sacra Scrittura di domenica 17 settembre

Il commento di don Michele Mosa. «Signore, se il mio fratello»

Questione di ieri e di oggi, questione di sempre: la Chiesa non è un club a cui scegli di iscriverti. Non è un gruppo di amici che condividono lo stesso hobby. Non si fa parte della Chiesa perché si ha una tessera in tasca anche se il battesimo spesso a questo è ridotto. Chiesa è convocazione, è ritrovarsi di fratelli e sorelle. Non nel sogno … Continua a leggere La Sacra Scrittura di domenica 17 settembre »