Archivio Tag: sacra scrittura

La Sacra Scrittura di domenica 29 gennaio

Il commento di don Michele Mosa. «Beati i poveri in spirito… Beati quelli che sono nel pianto…»

Oppio. Della qualità più popolare. Accessibile anche ai più poveri, agli emarginati, agli ultimi e ai diseredati. Scriveva Karl Marx: «La religione è il sospiro della creatura oppressa, è l’anima di un mondo senza cuore, di un mondo che è lo spirito di una condizione senza spirito. Essa è l’oppio del popolo». Leggete questa pagina del Vangelo di Matteo e ditemi che non è vero: … Continua a leggere La Sacra Scrittura di domenica 29 gennaio »

La Sacra Scrittura di domenica 22 gennaio

Il commento di don Michele Mosa. «Ed essi subito lasciarono le reti e lo seguirono»

La barca era lì, ormeggiata allo scoglio. Ma loro, Simone e Andrea, non c’erano. Se ne erano andati. Davvero. Gesù, il profeta, li aveva convinti e loro l’avevano seguito. Pensavamo fosse una questione di ore, o tutt’al più di qualche giorno. Invece era passato un mese e di loro non c’era traccia: a casa non sapevano nulla. E noi eravamo rimasti senza lavoro. Fantastico. E … Continua a leggere La Sacra Scrittura di domenica 22 gennaio »

La Sacra Scrittura di domenica 15 gennaio

Il commento di don Michele Mosa. «Io non lo conoscevo»

Che strano verbo conoscere. Ogni volta che lo incontro ripenso a Dante e al suo proverbiale “Fatti non foste a viver come bruti, ma per seguir virtute e canoscenza”. Conoscere è la misura della tua umanità, del tuo diventare umano. Conoscere però non è sinonimo di sapere. Nè semplice e ovvia conseguenza dello studiare. Conoscere è – e la Scrittura ebraico-cristiana è maestra in questo … Continua a leggere La Sacra Scrittura di domenica 15 gennaio »

La Sacra Scrittura di domenica 25 dicembre, S. Natale

Il commento di don Michele Mosa. «In principio era il Verbo, e il Verbo era presso Dio e il Verbo era Dio. E il Verbo si fece carne e venne ad abitare in mezzo a noi»

Chissà perché Natale deve essere una festa di famiglia! E se non ci sono bambini? E se tu poi una famiglia non ce l’hai? Se sei rimasto solo al mondo, non è Natale? E poi mi domando: è Natale se scarti i regali, mangi il panettone e vai al cinema alla sera? A me hanno sempre detto che perché sia Natale ci vuole almeno un … Continua a leggere La Sacra Scrittura di domenica 25 dicembre, S. Natale »

La Sacra Scrittura di domenica 18 dicembre

Il commento di don Michele Mosa. «Giuseppe fece come gli aveva ordinato l’angelo del Signore e prese con sé la sua sposa»

E te ne vai, Giuseppe, nella notte Chiuso in te stesso e nei tuoi pensieri Con il suo volto inciso nei tuoi occhi Le sue parole spada nel tuo cuore.   Ami Maria più della tua vita A lei hai dato tutto ciò che sei Ma quel bambino, lui da dove viene Ladro di un cuore che sapevi tuo.   La tua bottega è oasi … Continua a leggere La Sacra Scrittura di domenica 18 dicembre »

La Sacra Scrittura di domenica 11 dicembre

Il commento di don Michele Mosa. “Dirò a Giovanni che non sono riuscito a parlare con Gesù. Capirà. In fondo è un profeta. Un uomo di Dio”

I profeti non li capisco. Uno è in carcere e si preoccupa di avere notizie dell’altro. L’altro lo esalta, lo definisce più che un profeta poi però aggiunge: «fra i nati da donna non è sorto alcuno più grande di Giovanni il Battista; ma il più piccolo nel regno dei cieli è più grande di lui». Proprio non li capisco. E non so neppure a … Continua a leggere La Sacra Scrittura di domenica 11 dicembre »

La Sacra Scrittura di domenica 4 dicembre

Il commento di don Michele Mosa. “Questo Giovanni cosa vuole dagli altri? E cosa vorrà dire: battezzare in Spirito Santo e fuoco?”

Da solo nella sua tenda continuava a rivedere quella scena. Un centurione è nato per combattere. Per fare la guerra. Ve lo immaginate: in piedi in riva ad un fiume fare la guardia a un gruppo di ebrei che si mettono in fila per farsi battezzare – come dicono loro – da uno che immerge gli uomini e le donne nell’acqua? Tempo perso. Ma quelli … Continua a leggere La Sacra Scrittura di domenica 4 dicembre »

La Sacra Scrittura di domenica 27 novembre

Il commento di don Michele Mosa. «Veglierebbe e non si lascerebbe scassinare la casa»

Da questo numero de “il Ticino” don Michele Mosa propone un’interpretazione in chiave “attuale” del Vangelo, che offriamo anche alla lettura di chi ci segue sul nostro sito.   Questa volta era successo a lui, proprio a lui. Eppure, aveva preso ogni precauzione: aveva messo le inferriate alle finestre, la porta blindata all’ingresso, l’allarme e perfino le telecamere. Aveva ragione Carolina, la sua compagna: tanto … Continua a leggere La Sacra Scrittura di domenica 27 novembre »

La Sacra Scrittura di domenica 20 novembre

Il commento di don Michele Mosa. «Egli è immagine del Dio invisibile»

Invisibile, inaccessibile. Forse addirittura irraggiungibile: «Dio nessuno l’ha mai contemplato» (1Gv 4,12). Allo stesso tempo però cercato e desiderato più di ogni altra cosa, come dirà Paolo ad Atene: gli uomini cercano «Dio, se mai, tastando qua e là come ciechi, arrivino a trovarlo, benché non sia lontano da ciascuno di noi» (At 17,27). Nel cuore dell’uomo vi è un’incessante ricerca di Dio, quasi una … Continua a leggere La Sacra Scrittura di domenica 20 novembre »

La Sacra Scrittura di domenica 13 novembre

Il commento di don Michele Mosa. «Chi non vuole lavorare, neppure mangi»

Tema da sindacalisti, il lavoro. Cosa ne sa un prete visto che – opinione di molti, anche cattolici – non lavora o, per meglio dire, non fa niente? Sarà anche vero (nessuna sterile polemica), Paolo però di lavoro se ne intendeva perché lavorò e del suo essere lavoratore fece un punto di forza. E questo era una novità per il suo tempo: il lavoro manuale … Continua a leggere La Sacra Scrittura di domenica 13 novembre »