Archivio Tag: don michele mosa

La Sacra Scrittura di domenica 7 giugno

Il commento di don Michele Mosa. «La grazia del Signore Gesù Cristo, l’amore di Dio e la comunione dello Spirito Santo siano con tutti voi»

Quanto di noi preti oggi proveranno ancora ad arrampicarsi sugli specchi per parlare della Trinità, anzi per spiegare la Trinità? Tanti. Quasi tutti. Perché? Probabilmente per almeno tre motivi: Siamo figli della filosofia greca: procediamo per concetti. Siamo figli dell’illuminismo e crediamo solo alla scienza. Procediamo solo per esperimenti e verifiche: tutto deve avere una spiegazione. Non abbiamo ancora fatto esperienza del Dio di Gesù … Continua a leggere La Sacra Scrittura di domenica 7 giugno »

La Sacra Scrittura di domenica 31 maggio

Il commento di don Michele Mosa. «Infatti noi tutti siamo stati battezzati mediante un solo Spirito in un solo corpo»

Ascoltiamo queste parole proprio nei giorni in cui cade il 25° anniversario dell’enciclica “Ut unum sint”, promulgata da Giovanni Paolo II il 25 maggio 1995. Le parole di Paolo sembrano far da contrappunto alla “preghiera sacerdotale” di Gesù: la Trinità si riflette e si manifesta nella Chiesa. Lo scriveva Benedetto XVI: «Perché, che altro è la Chiesa se non la comunità dei discepoli che, mediante … Continua a leggere La Sacra Scrittura di domenica 31 maggio »

La Sacra Scrittura di domenica 24 maggio

Il commento di don Michele Mosa. «Illumini gli occhi del vostro cuore»

Niente romanticismo. Nessuna smanceria. Paolo, o forse un suo discepolo, non sta scrivendo una lettera d’amore. O sì? Se – come scriveva Silvano Fausti parafrasando Sant’Agostino – si ama solo ciò che si conosce e si conosce solo ciò che si ama, allora è una lettera d’amore. In particolare, in questo brano diventa un’intensa preghiera al Padre perché ci faccia comprendere la speranza che sostiene … Continua a leggere La Sacra Scrittura di domenica 24 maggio »

La Sacra Scrittura di domenica 17 maggio

Il commento di don Michele Mosa. "Io sono la Via"

E questo adesso cosa significa? Perplessità più che comprensibile quella di Tommaso e degli altri discepoli. Ogni giorno un nuovo enigma. Un nuovo problema. Come se il Maestro si divertisse a rendere difficile il loro cammino. Io sono la Via. Almeno due cose mi vengono in mente: Visti dall’esterno i discepoli del Rabbì di Nazareth sono detti Cristiani. E fin qui tutto va bene. Ma … Continua a leggere La Sacra Scrittura di domenica 17 maggio »

La Sacra Scrittura di domenica 10 maggio

Il commento di don Michele Mosa. «Avvicinandovi al Signore, pietra viva… quali pietre vive siete costruiti anche voi»

Paradosso? Bufala colossale? Credenze di un tempo che fu? Miracolo, semplicemente miracolo? Le pietre sono senza vita, esseri inanimati per eccellenza. Mi spiace ma non ci credo. E vi porto due ragioni: la prima risale a Michelangelo che così spiegava il suo lavoro: «Ogni blocco di pietra ha una statua dentro di sé ed è compito dello scultore scoprirla»; la seconda è biblica, anzi religiosa … Continua a leggere La Sacra Scrittura di domenica 10 maggio »

La Sacra Scrittura di domenica 26 aprile

Il commento di don Michele Mosa. «Nel tempo in cui vivete quaggiù come stranieri»

In queste settimane stiamo scoprendo cosa significa essere precari: e non solo per motivi legati al lavoro. Precari forse ancora più che fragili: un vaso è fragile ma se lo collochi in posizione che né il tuo bambino né il tuo gatto possano prenderlo è al sicuro. Precari: costantemente sul filo del rasoio: mascherina, guanti monouso, disinfettante…Noi però non siamo precari e neppure di passaggio: … Continua a leggere La Sacra Scrittura di domenica 26 aprile »

La Sacra Scrittura di domenica 19 aprile

Il commento di don Michele Mosa. «Voi lo amate, pur senza averlo visto e ora, senza vederlo, credete in lui»

La mia nonna e la mia mamma lo chiamavano “il vestito della domenica”. Il “vestito della festa”. In Portogallo si chiama il “vestito per vedere Dio”. Già vedere: l’unica cosa che oggi – vietati gli abbracci – ci è rimasto: vederci, seppure a distanza e solo riflessi in uno schermo. Però, almeno così – si dice – riusciamo a vederci. Ma Dio non possiamo vederlo. … Continua a leggere La Sacra Scrittura di domenica 19 aprile »

La Sacra Scrittura di domenica 29 marzo

Il commento di don Michele Mosa. «Darà la vita anche ai vostri corpi mortali per mezzo del suo Spirito che abita in voi»

Vivere: niente di più facile. Dopo lo scoglio, durissimo e traumatico, del parto, niente è più facile. Mangi bevi corri dormi ti innamori lavori … : la nostra quotidianità. (Qualcuno, forse, direbbe: banale normalità). Vivere: nulla è più difficile. Mangi bevi corri dormi ti innamori lavori … : la nostra lotta di ogni giorno. Non hai casa. Hai perso il lavoro. Sei rimasto solo. La … Continua a leggere La Sacra Scrittura di domenica 29 marzo »

La Sacra Scrittura di domenica 1 marzo

Il commento di don Michele Mosa. «Ma il dono di grazia non è come la caduta»

In silenzio, a capo chino entriamo nella Quaresima. Le ceneri ci hanno ricordato – pochi hanno vissuto il gesto liturgico – la fragilità della nostra condizione umana. Fragili per natura, al di là del virus. Segnati, come ci ricorda Paolo, da una “malattia genetica” che da Adamo in poi abita ogni uomo e ogni donna: il peccato. Radice che fruttifica nella morte. La Quaresima è … Continua a leggere La Sacra Scrittura di domenica 1 marzo »